Server Virtuale

Il Server Virtuale o VPS, acronimo di Virtual Private Server è un server, normalmente condiviso con altri utenti, ma che permette una gestione totalmente autonoma e molte personalizzazioni, consentendo in questo modo di gestire in piena autonomia i propri siti.

servizio hostingNel Server Virtuale ogni cosa è divisa, si dispone della propria RAM, di una propria quota CPU, si possono gestire le proprie cartelle e il sistema è configurabile a piacere. Quindi si hanno le caratteristiche di un server dedicato, ma sicuramente si hanno dei costi molto inferiori, mantenendo i vantaggi della assistenza, dei backup e della sicurezza di connessione e continuità elettrica.

Se necessiti di un Server Virtuale dove pubblicare i tuoi siti web e nello stesso tempo vuoi risparmiare rispetto ai costi di un server dedicato, pur mantenendo una piena autonomia e capacità di gestione, la soluzione che fa al caso tuo è probabilmente un grande ed importante hosting provider che potrà essere Americano o tedesco, che propongono soluzioni di hosting che almeno qui da noi in Italia sono impensabili.

La mini guida di Server Virtuale: Cos’è un hosting

server vpsIl servizio di hosting prevede che una parte dello spazio contenuto in un server web possa essere messo a disposizione di titolari di un sito, o di un blog, affinché gli stessi possano trovarsi sempre in linea e raggiungibili dai visitatori utilizzando semplicemente la ricerca www.

Questo significa che esistono delle aziende specializzate nel settore che si occupano di mettere a disposizione, a pagamento o a titolo gratuito, gli spazi sui server di loro proprietà affinché i loro clienti possano utilizzarli.

A cosa serve un hosting

Un hosting può ospitare molteplici servizi, come ad esempio blog, forum e siti aziendali. Accedendo all’hosting il proprietario di un blog potrà caricare file e contenuti multimediali per metterli a disposizione dei propri lettori, mentre il titolare di un sito potrà disporre dello spazio necessario per tutti gli strumenti utili a far funzionare il sito, gestire le mail, il database etc.

Bisogna fare attenzione a non confondere il servizio hosting con la registrazione di un dominio, il quale è molto più semplicemente l’indirizzo che identifica un sito internet. Quindi perché un sito internet sia presente in rete è necessario creare un dominio e registrarlo e in seguito acquistare lo spazio in cui andremo a inserirlo.

Servizi Hosting gratuiti e a pagamento

Non tutti i servizi di hosting sono uguali, e in base alle loro caratteristiche possono adattarsi meglio a un impiego piuttosto che un altro. La domanda che dovremo per effettuare una scelta veramente consapevole è se stiamo cercando un hosting per puro intrattenimento o per lavorare.

Nel primo caso è possibile affidarsi a uno dei numerosi hosting gratuiti, i quali però prevedono l’inserimento di banner pubblicitari e godono di un usabilità limitata. Nel caso invece si stia cercando una soluzione per il lavoro, è preferibile optare per un hosting a pagamento che offrono risorse pressoché illimitate, assistenza tecnica, sistemi di backup avanzati e soprattutto un hardware di qualità più elevata.

Differenze fra Hosting Linux e Hosting Windows

spazio server vpsSe dal punto di vista di un visitatore non c’è alcuna differenza se un sito o una pagina internet vengono messi a disposizione da un hosting che utilizza come sistema operativo Windows o Linux, il discorso invece cambia se ci mettiamo nei panni del webmaster.

Scegliere quindi un servizio di hosting che utilizza Windows o Linux dipende dal uso che abbiamo scelto per il nostro sito web.

Bisognerà tener presente quindi che per quanto riguarda i siti statici non esiste alcuna differenza nel impiegare l’uno o l’altro sistema operativo.

Windows e Linux sono interscambiabili se si sceglie di utilizzare PHP/MySQL, con Windows sarà necessario il supporto al web server IIS 7.

Con ASP, .NET e MSSQL è possibile utilizzare esclusivamente Windows, Linux infatti non è compatibile.

Per PHP, Ruby, Perl, Python, MySQL e CGI è invece obbligatorio utilizzare Linux non riuscendo Microsoft a supportarli.

E-mail Hosting

Si tratta di un hosting specializzato nella gestione delle mail. Di solito viene proposto abbinato a un dominio e permette di generare nuovi indirizzi mail.

È grazie all’ E-mail Hosting se i sottoscrittori di un nuovo indirizzo di posta elettronica possono inviare mail e avere a disposizione una casella di posta.

Hosting condiviso

È il servizio hosting più conosciuto. Si tratta di un server fisico messo a disposizione per più siti internet, da qui il nome condiviso.

Gli utenti hanno libero accesso al loro account e pieno controllo sulla propria parte di hosting. È una soluzione adatta a siti web di piccole dimensioni e a principianti del settore.

Hosting Dedicato

Un hosting dedicato non contempla la condivisione con altri utenti, il server può essere quindi completamente configurato per soddisfare le esigenze del singolo. Questo tipo di hosting si adatta a siti web che richiedono un grande impiego di risorse.

L’hosting dedicato si suddivide a sua volta in:

Full Managed: è la soluzione più comoda per l’utente. Tutte le operazioni di aggiornamenti dei software e del sistema operativo, il monitoraggio e tutte le azioni che riguardano la sicurezza sono a carico di chi ha fornito il servizio.

Managed: in questo caso l’utente avrà la responsabilità di svolgere alcuni compiti visto che in questa soluzione il fornitore del servizio si occuperà di aggiornamenti, sicurezza e monitoraggio del server in maniera limitata.

Self Managed: l’utente dovrà farsi carico della maggior parte delle operazioni legate al server. Al fornitore del servizio resta solo il controllo e la manutenzione.

Unmanaged: questa soluzione lascia in mano all’utente la totale manutenzione del server compresi gli aggiornamenti e la sicurezza.

Hosting Semi-Dedicato

È una tipologia di hosting simile al condiviso, ma è configurato in maniera tale da poter essere utilizzato da un numero limitato di siti web. Il vantaggio risiede nella maggiore quantità di memoria e CPU a disposizione degli utenti. Anche l’hosting Semi Dedicato, come il condiviso si adatta per siti web di piccole dimensioni.

Server virtuale (VPS)

Il server virtuale VPS è un hosting che si colloca a metà tra un hosting condiviso e uno dedicato.In questo caso c’è un unico server fisico che è stato suddiviso in tanti server virtuali. Questi server virtuali funzionano come hosting dedicati. I VPS per le loro caratteristiche possono adattarsi senza difficoltà a siti com importati volumi di traffico.

Cloud Server

Il Cloud Server è una soluzione piuttosto recente. Funziona come un VPS, ma a differenza di quest’ultimo permette di poter aggiungere o sostituire delle risorse hardware mentre RAM e CPU sono in fase di esecuzione. Per quanto riguarda i costi è sicuramente una delle soluzioni più vantaggiose visto che permette all’utente di pagare l’effettivo uso della risorsa. Anche il cloud server è una soluzione indicata per siti di grandi dimensioni.

Conclusioni

Un hosting è dunque un servizio in cui le risorse di un server vengono messe a disposizione di proprietari di siti o pagine internet in cambio di un canone di affitto. Grazie al servizio hosting gli utenti possono attraverso una ricerca web trovare tali siti e accedere in qualsiasi momento ai loro contenuti.

Tags: server virtuale, server virtuale windows, server virtuale linux,